12
Nov
2018
Uno stand multisettoriale per presentare tutte le potenzialità di Coopservice
SI conclude l'avventura Ecomondo 2018!

Si è conclusa anche quest'anno con successo l'esperienza Ecomondo e ringraziamo le migliaia di visitatori che hanno popolato la fiera e ci hanno fatto visita presso il nostro stand. 

L'appuntamento rimane invariato... vi aspettiamo numerosi alla prossima edizione Ecomondo 2019! 

 

"Questa edizione di Ecomondo ha messo in evidenza in maniera particolare che intorno all´economia circolare c´è un´intersettorialità sempre più forte: si è allungata la filiera, con tanti attori sia a monte che a valle". Con queste parole il professor Fabio Fava, presidente del comitato tecnico scientifico di Ecomondo, traccia un bilancio della manifestazione di Italian Exhibition Group nella sua giornata conclusiva. "Dentro ad ogni filiera, - continua - c´è più integrazione tra tutti gli attori dell´innovazione, dall´accademia, all´industria, alle istituzioni alla società civile. E´ un mondo sempre più integrato e dinamico". Da non dimenticare, poi . conclude Fava - l´importante presenza delle istituzioni europee ed internazionali, come la Commissione Europea, l´Ocse, l´Unesco.

 

L'edizione 2018 - Innovazione, business internazionale e contenuti scientifici hanno distinto quello che all´inaugurazione il Ministro dell´Ambiente Sergio Costa ha definito ´La grande Expo dell´economia circolare´.

 

Un evento irrinunciabile per chi vuol essere protagonista nella transizione verso la green economy. Un mondo concretamente rappresentato grandi aziende, strutture consortili, startup. Realtà che già oggi sono sul percorso virtuoso di chi adotta un´impronta green nei loro modelli economici.

 

Nei padiglioni sono state protagoniste le proposte tecnologiche e industriali del nuovo paradigma dell´economia, presenti anche alla Città Sostenibile, dove sono state riunite le eccellenze disponibili per le smart cities. I saloni Ecomondo e Key Energy si sono chiusi il 9 novembre alla Fiera di Rimini con una crescita del 4% delle presenze professionali. Buyers attenti alle proposte delle aziende che hanno occupato per la prima volta totalmente l´intero quartiere fieristico di 129.000 mq espositivi.

 

Risultati positivi anche sul fronte delle presenze internazionali, che rappresentano il 10% del totale.

In fiera operatori provenienti da 115 Paesi: il 70% dall´Europa, 9% dal bacino del Mediterraneo, con importanti partecipazioni anche da Cina e Federazione Russa. Massiccio l´interesse mediatico: al termine delle quattro giornate circa 170 milioni i contatti.