News

Coopservice digital twin per l'ospedale di Castelfranco Veneto

Coopservice digital twin per l'ospedale di Castelfranco Veneto

24.11.2020

IL BIM DA OBBLIGO AD OPPORTUNITÀ PER LA GESTIONE DEGLI ASSET NELLA SANITÀ 4.0

Da decenni l’evoluzione digitale sta radicalmente trasformando processi e attori dei comparti produttivi e, in generale, dell’intera società.

Nel settore immobiliare l’avvento del digitale è tangibile: edifici, impianti e città diventano “smart”, evolvono da corpi inerti a organismi complessi, interagendo con cose e persone (sensoristica, IoT), adattando i propri comportamenti (Building Automation System, Building Management System), migliorando le prestazioni di comfort, sicurezza, salubrità, sostenibilità.

Questa evoluzione ha particolare valore nella gestione di grandi edifici, con reti impiantistiche complesse e necessità di monitoraggio costante: gli ospedali sono un esempio perfetto. L’evoluzione digitale genera grandi volumi di dati: di qui la necessità di modelli informativi avanzati per l’archiviazione e analisi dei flussi informativi, a supporto dei processi.

L’evoluzione smart negli immobili: Coopservice il progetto Digital Twin

Coopservice, nel quadro della Digital Transformation dei propri servizi, ha sviluppato il progetto Digital Twin: un filone di ricerca e innovazione rivolto alla creazione di un modello informativo per gli asset edilizi e impiantistici, in grado di ottimizzare i processi di global service nel comparto sanitario.

Si tratta di un “gemello digitale” che riproduce le caratteristiche fisiche degli asset, supportando le informazioni statiche (schede tecniche, documentazione, programmi di manutenzione…) e dinamiche (reportistica eventi, tracciamento dello storico manutenzione, referenziazione sensori e attuatori…).

Il cuore del Digital Twin è un processo digitale che negli ultimi anni ha rivoluzionato il settore tecnico delle costruzioni: il BIM (Building Information Modeling), un modello tridimensionale di edificio e impianti, con le relative informazioni.

Cos’è il Building Information Modeling e perché è di importanza fondamentale

Per cogliere i fondamenti della scelta BIM di Coopservice, riportiamo la definizione di BIM della norma ISO 19650: una rappresentazione digitale condivisa dell’asset, per facilitare progettazione, costruzione e gestione fornendo una base affidabile per le decisioni.

Il modello BIM non è quindi solo un modello tridimensionale, ma il fondamento documentale essenziale per le decisioni e le transazioni contrattuali: per questo in Italia, a partire dal 2019, è stato introdotto l’obbligo progressivo del BIM nelle procedure di appalto pubbliche (DM 560/17, Dlgs 50/16 Codice Appalti).

Su base BIM, Coopservice ha elaborato un modello informativo in grado di supportare i propri servizi, mettendo a disposizione degli utenti tutti i dati degli asset. È possibile accedere, mediante la piattaforma cloud Coopservice Digital Twin, a ogni informazione, dalle planimetrie al rilevamento della temperatura ambiente.

Con l’implementazione del BIM, Coopservice fornisce ai propri clienti, per le gare di appalto, una base dati conforme alla normativa in materia di appalti pubblici (DM 560/17).

Il Digital Twin Coopservice è basato sul cloud: in rete è possibile consultare il modello 3D e le planimetrie, i dati di prestazione energetica, aprire un ticket per la manutenzione.

Il modello BIM è connesso al gestionale Coopservice, ma è basato su formati interoperabili: al termine del ciclo di gestione, il proprietario dell’asset resterà in possesso del modello BIM e potrà implementarlo con altre piattaforme.

Coopservice da anni ha scelto il BIM come base del Digital Twin per i propri asset: ciò ha prodotto un know-how consolidato, ora a disposizione dei clienti come parte integrante del servizio.

L’Ospedale di Castelfranco Veneto e il progetto Digital Twin

In questo quadro si colloca il progetto Digital Twin dell’Ospedale di Castelfranco Veneto: il processo di censimento dell’anagrafica immobiliare è implementato in BIM:. Qui sono integrati i documenti (planimetrie, relazioni, schede manutentive dei componenti…), le informazioni assunte sul campo, i dati anagrafici, i rilievi metrici.

Il modello informativo sarà pubblicato sulla piattaforma cloud Coopservice Digital Twin, ove gli utenti autorizzati potranno interagire con i contenitori informativi, utilizzando una unica base dati per tutte le attività di gestione.