Sanificazione aria Covid-19

Scenari applicativi

La diffusione del COVID-19 attraverso le secrezioni respiratorie in sospensione (bio-aerosol) in un ambiente chiuso rende di particolare importanza la sanificazione a regola d’arte degli impianti di circolazione dell’aria degli ambienti, siano questi impianti di ventilazione meccanica, di termoventilazione o di condizionamento. Su questi impianti i nostri tecnici manutentori svolgono attività di bonifica e di trattamento di condotte aerauliche, filtri e apparati terminali in generale (come griglie di aspirazione e bocchette di mandata).

Gli scenari di applicazione sono molteplici, tra i quali:

  • Uffici.
  • Impianti di produzione.
  • Impianti di stoccaggio.
  • Ambienti commerciali.
  • Spazi condivisi pubblici e privati.
Procedura operativa

Per la pulizia, la sanificazione e la disinfezione degli impianti di climatizzazione aeraulici si procede per fasi.

 

FASE PROPEDEUTICA – CENSIMENTO DEGLI IMPIANTI E DELLA RELATIVA DOCUMENTAZIONE

Dopo aver individuato i gruppi ventilanti, le pompe di calore, i gruppi frigo, gli UTA, i canali e le condotte aerauliche, con relative schede tecniche e libretti di impianto e manutenzione, si procede alla diagnostica delle problematiche tecniche degli impianti, delle criticità di natura igienico-sanitaria e degli aspetti di sicurezza relativi al cantiere

 

FASE 1 – INSTALLAZIONE CANTIERE E MISURE DI CONTENIMENTO DELLA CONTAMINAZIONE AMBIENTALE

L’allestimento del cantiere di lavoro assolve al duplice scopo di garantire la sicurezza e il benessere degli occupanti e di evitare fenomeni di contaminazione indotta. Prima di intraprendere qualsiasi operazione di ispezione, pulizia e sanificazione, i tecnici indossano tutti i dispositivi di protezione individuali previsti dalle normative vigenti.

Sull’area interessata dall’intervento viene applicata una copertura con teli di polietilene, avendo cura di proteggere suppellettili e attrezzature che potrebbero danneggiarsi.

 

FASE 2 – ISPEZIONE TECNICA DEGLI IMPIANTI

Vengono effettuati dei prelievi microbiologici di superficie, aria, acqua di condensa e particolato, e viene condotta un’attività di video ispezione preliminare mediante robot. Tutte le apparecchiature utilizzate per la video ispezione, prima dell’intervento dovranno essere pulite e sanificate per evitare fenomeni di contaminazione indotta. La metodologia di ispezione adottata dai nostri tecnici in fase di lavoro, per dare evidenza dello stato degli impianti prima e dopo le attività di pulizia, viene supportata da sistemi di video-camera, con la registrazione del filmato su supporto informatico.

 

FASE 3 – PULIZIA

Si procede alla rimozione meccanica del particolato, polveri e materiale organico depositato all’interno delle condotte, dei filtri, delle apparecchiature e dei terminali. In particolare:

  • Pulizia condotte aerauliche
    Le attività di pulizia vengono effettuate sezionando le condotte aerauliche per tratti non superiori a 30 metri. Dei due varchi di accesso individuati, o realizzati alle estremità del canale oggetto di intervento a monte e a valle del tratto di canalizzazione da trattare, uno viene utilizzato come punto di accesso per l’attrezzatura necessaria alla pulizia, l’altro viene collegato con un sistema di aspirazione la cui funzione è asportare tutto il materiale rimosso, durante la fase di pulizia. Il sistema di aspirazione è dotato di un opportuno filtro HEPA.
  • Pulizia delle bocchette, griglie e diffusori
    Contestualmente all’intervento di pulizia delle condotte viene effettuata la pulizia delle bocchette di mandata e di ripresa, che possono essere raggiunte e/o smontate con opportuni prodotti sgrassanti e disinfettanti.

 

FASE 4 – SGRASSAGGIO

Tutte le parti dell’apparecchiatura soggette a fenomeni di incrostazioni e/o accumuli di grasso vengono pulite con appositi prodotti sgrassanti. Particolare attenzione viene rivolta ai punti di accumulo acqua, come le vaschette di condensa, considerati punti nevralgici per la proliferazione delle legionelle.

 

FASE 5 – SANIFICAZIONE

L’intervento è mirato ad eliminare alla base qualsiasi batterio ed agente contaminante che con le comuni pulizie non si riesce a rimuovere. La sanificazione si attua - avvalendosi di prodotti chimici detergenti (detersione) - per riportare il carico microbico entro standard di igiene accettabili ed ottimali che dipendono dalla destinazione d'uso degli ambienti interessati.

La fase di sanificazione viene realizzata dai tecnici mediante il lavaggio interno delle apparecchiature, dei canali aria, dei filtri e delle unità terminali attraverso un detergente germicida, quale ad esempio, ipoclorito di sodio, perossido di idrogeno, alcol etilico, in base alle tipologie delle apparecchiature e dei canali.

La sanificazione viene realizzata immettendo all’interno della condotta un prodotto in forma aerosolizzata ad azione battericida e fungicida per abbattere eventuali colonie batteriche ancora residue. L’esperienza e la competenza dei tecnici è indispensabile per determinare i corretti tempi di permanenza del sanificante all’interno delle condotte. Se necessario la distribuzione del sanificante può essere agevolata dall’ausilio di aspiratori che permettono una distribuzione più efficace del prodotto.

 

FASE 6 – DISINFEZIONE

Si procede all’applicazione di agenti disinfettanti, quali sali quaternari di ammonio o prodotti specifici, quasi sempre di natura chimica o fisica (calore), che sono in grado di ridurre il carico microbiologico presente su oggetti e superfici da trattare, tramite la distruzione o l'inattivazione. La disinfezione consente di distruggere i microrganismi patogeni.

Preparazione degli interventi e interferenze

La pulizia e la disinfezione devono interessare l’impianto in ogni sua parte, dalla presa dell’aria esterna fino all’ultimo terminale, considerando sia le condotte di mandata sia quelle di ricircolo.

Una programmazione periodica delle ispezioni, secondo un preciso piano di controllo e monitoraggio, garantisce una migliore risposta degli impianti di aerazione al rischio contaminazione da Covid-19.

Operativamente gli interventi di sanificazione vengono coordinati con le esigenze operative del Cliente, al fine di ridurre per quanto possibile gli impatti sul personale e sulle attività lavorative.

Nell’esecuzione delle attività metteremo in atto tutte le precauzioni di sicurezza e le misure anti-contagio. In particolare:

  • Gli addetti saranno dotati di tutti i DPI necessari, in particolare di mascherine e guanti di spessore adeguato.
  • Tutte le attrezzature, gli strumenti ed i macchinari impiegati per l’intervento verranno a loro volta ricondizionati prima dell’intervento successivo